• Stampa pagina
  • Versione alto contrasto
  • Versione standard

Vigilanza ittico venatoria


 

La domanda per il riconoscimento della qualifica di guardia volontaria venatoria, ittica ed ambientale dev'essere presentata e sottoscritta dal Presidente o dal rappresentante legale di un Ente, Associazione o Organizzazione a livello provinciale e deve essere firmata per accettazione dall'aspirante guardia volontaria.
 
Gli Enti che possono presentare tale richiesta sono quelli appositamente delegati dalla Regione, le Associazioni venatorie riconosciute, le organizzazioni professionali e le associazioni di protezione ambientale presenti nel Comitato Tecnico Faunistico Venatorio nazionale, nonché le associazione di protezione ambientale riconosciute dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.
 
Chi può fare la richiesta
L'aspirante guardia deve possedere i seguenti requisiti:
 
  • essere cittadino italiano o di uno stato membro dell'Unione Europea
  • avere raggiunto la maggiore età ed aver adempiuto agli obblighi di leva
  • sapere leggere e scrivere
  • non aver riportato condanne per delitto
  • essere persona di ottima condotta
  • essere munito della carta di identità
  • essere iscritto alla cassa nazionale delle assicurazioni sociali e a quella degli infortuni sul lavoro
  • essere iscritto ad associazioni venatorie, ittiche e protezionistiche riconosciute
  • essere in possesso dell'attestato di idoneità all'esercizio delle mansioni di guardia venatoria, ittica ed ambientale.
Documentazione richiesta
 
Per il rilascio e per il rinnovo del decreto di nomina a guardia venatoria, ittica, ambientale, alla domanda in bollo (euro 14,62), devono essere allegati i seguenti documenti:
 
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà e di certificazione, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, attestanti stati, qualità personali e fatti del dichiarante
  • attestazione dell'idoneità all'esercizio di guardia venatoria, ittica ed ambientale
  • certificato medico rilasciato dall'A.S.L. di competenza attestante il possesso dei requisiti fisici per esercitare le mansioni di guardia venatoria, ittica ed ambientale
  • titolo di studio e posizione nei confronti degli obblighi militari
  • fotocopia della carta di identità in corso di validità
  • una marca da bollo da Euro 14,62


Link correlati

Pagina collegata Azione
Vigilanza ittico venatoria